F.A.Q.

PEC

Di seguito abbiamo raccolto per te le risposte alle domande più frequenti riguardo la Posta Elettronica Certificata.

  • La Posta Elettronica Certificata (PEC) è il sistema che consente di inviare e-mail con valore legale equiparato ad una raccomandata con ricevuta di ritorno, come stabilito dalla normativa (DPR 11 Febbraio 2005 n.68);
  • Rispetto alla Posta Elettronica ordinaria, il servizio PEC presenta delle caratteristiche aggiuntive che forniscono agli utenti la certezza a valore legale dell’invio e della consegna (o mancata consegna) delle e-mail al destinatario;
  • Ha lo stesso valore legale della raccomandata con ricevuta di ritorno con attestazione dell’orario esatto di spedizione;
  • Con l’utilizzo di protocolli di sicurezza utilizzati, è in grado di garantire la certezza del contenuto non rendendo possibile nessun tipo di modifica né al messaggio né agli eventuali allegati;
  • La Posta Elettronica Certificata garantisce, in caso di contenzioso, l’opponibilità a terzi del messaggio. Il termine “Certificata” si riferisce al fatto che il gestore del servizio rilascia al mittente una ricevuta che costituisce prova legale dell’avvenuta spedizione del messaggio ed eventuali allegati. Allo stesso modo, il gestore della casella PEC del destinatario invia al mittente la ricevuta di avvenuta consegna.
  • Gli indirizzi PEC vengono comunicati alle autorità competenti come richiesto dalla legge (https://www.inipec.gov.it), quindi anche altre PA possono comunicare con voi attraverso questo strumento, l’indirizzo è pubblico;

Si, la PEC è un obbligo di legge per tutti i professioni iscritti ad Ordini o Collegi (Decreto Legge 179/2012 nella Legge 221/2012 che si affianca alle indicazioni contenute nella Legge 2/2009);

Si, l’Ordine dei TSRM e PSTRP della provincia di Mantova fornisce compresa nella quota di iscrizione la PEC per tutti i suoi iscritti.

L’Ordine è convenzionato con PEC Aruba (https://webmail.pec.it), in questo portale ciascun professionista si potrà loggare con la username e password fornita. Aruba, inoltre, fornisce una app per la gestione delle PEC che può essere scaricata gratuitamente dagli store.

No, gli indirizzi PEC vengono comunicati alle autorità competenti come richiesto dalla legge (https://www.inipec.gov.it), quindi anche altre Pubbliche Amministrazioni possono comunicare con voi attraverso questo strumento, l’indirizzo è pubblico.

No, con la fine dell’ultimo anno di iscrizione la PEC decade, l’Ordine ha il compito di inviarne comunicazione alle autorità competenti.

La PEC Aruba alla pagina di login (https://gestionemail.pec.it/reset_password/index) fornisce il link recupero password, dal quale è possibile ripristinare le credenziali di accesso.

I professionisti non possono utilizzare la casella di PEC gratuita per i cittadini  per l’esercizio della loro attività. La PEC gratuita viene infatti attribuita solo ai cittadini richiedenti per semplificare i rapporti con la PA, riducendo tempi e costi delle comunicazioni L’obbligo posto a carico dei professionisti è invece finalizzato a migliorare le comunicazioni fra la PA e soggetti che operano sul mercato in qualità di esercenti una libera professione.

I professionisti, dipendenti delle PA, iscritti nei rispettivi albi o in apposite sezioni separate degli stessi, debbono dotarsi di una casella di PEC indipendentemente dal possesso di quella eventualmente fornita dal datore di lavoro.

TELEGRAM - Iscriviti per rimanere sempre aggiornato sulle notizie dell'Ordine. GRATUITO

TASSA ISCRIZIONE ANNO 2020

Per pagare la tassa iscrizione anno 2020 cliccare il bottone sotto